ANNIBALE – di P. Rumiz

…filavano il bisso color dell’ argento, tessuto rarissimo che viene dal mare.

El mejor general, no es lo que tiene el mejor ejercito, sino el que sabe utilizar mejor el ejercito que tiene.

Chissa’, forse in ogni avventura si consuma una specie di conflitto generazionale, nella quale ha la possibilita’ di vincere solo il viaggiatore leggero. Colui che sa tagliare i ponti con la casa del padre e andarsene con un bisaccia.

Combatterono in settemila nello spazio in cui erano abituati a combattere in 40.000. si ostacolarono a vicenda e non riuscirono a reagire.

Annibale si svela un grandioso eroe tragico. Ha stravinto, ha umiliato militarmente l’ avversario, ha spinto gli alleati a passare dalla sua parte, ma sa di aver mancato l obiettivo finale: costringere Roma a trattare. Non e’ riuscito nemmeno a trovare un alternativa credibile alla sua rete di alleanze. Ha capito di essere imbattibile in battaglia, ma di non avere speranza di vincere la guerra.

E’ con gli amplessi, il molto vino e il sonno che va sbaragliato un esercito che ne’ spade ne’ fiamme ne Marte sfrenato hanno potuto abbattere.

E quando pensi di essere arrivato, ecco ancora toto che ti sbarra la strada e ti offre un caffe al tavolino per discettare sulle ultime “la siciclia”. All’ arrivo sul promontorio, oltre le muraglie ispaniche, sei cosi sfiancato che non ti resta che scrivere sulla sabbia la parola otium, in grandi lettere in stampatello. Queste sono le sirene, il metabolismo che rallenta, la deriva verso l africa, la sublime indifferenza per tutto cio‘che non e’ il presente allo stato puro.

OTIUM nobilissima parola! Ma dove sta scritto che l’ ozio e’ dei fannulloni? In latino vuol dire altra cosa “tempo libero utilmente impiegato” in studio, giardinaggio, camminate. E’ la piu’ sublime delle attivita’ umane. Se cosi non fosse, il lavoro quotidiano non si chiamerebbe “negotium” degradazione o negazione dell’ ozio.

Vorrei dire ai turisti accanto a me: buttate via guide e tour operator, costruitevi da soli i vs sentieri invisibili. Ritrovate la dimensione fantastica del viaggio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...