La vecchia e il vento di maggio – di G. Murgia

………
Ed io
Che sono stanca per il peso della mia croce
Sento questa carezza
Che fugge
Senza ristorarmi
E penso
Stupidaente
Di stendermi
Sulla nuvola d’avorio
Al crepuscolo
Per riposare gli anni miei
E veleggiare
Fino alla lama di luna crescente
………..

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...